Cerca...
concerto

Recordari II

  • 22/03/2017
Recordari II

Recordari II

Modena

Recordari
Tommaso Rossi, flauto e flauto dolce
Ciro Longobardi, pianoforte e clavicembalo


gioco tra il latino recordari (ricordarsi) e l’inglese recorder (il “nostro” flauto dolce) racchiude lo spirito del programma: un fitto gioco di relazioni tra l’Antico e l’Oggi, tra strumenti antichi e moderni e tra compositori viventi che, da quelli antichi, traggono ispirazione e materiale per creare nuove musiche. I protagonisti stessi sono noti esecutori e studiosi di repertori e prassi esecutive antiche e contemporanee.

J. S. Bach (1685-1750)
Sonata in si minore BWV 1030 (1717-22)
–––Andante
–––Largo
–––Presto
A. Bellino (1970*) Amarilli mia bella variazione – invenzione per flauto in do e pianoforte sul tema omonimo di G. Caccini dal “Der Fluyten Lust-hof” di Jacob van Eyck
J. Van Eyck (1590-1657) Amarilli mia bella
A. Solbiati (1956 *) Crossfade per flauto dolce e pianoforte preparato (2016, prima esecuzione assoluta)
C. Debussy (1862-1918) Hommage à Rameau (da Images, I serie – 1905) C. Lugo (1954 *) Cinque disegni da bambino per flauti dolci e clavicembalo (2016, prima esecuzione assoluta)
G. F. Händel (1685-1759) Sonata in do maggiore per flauto e basso continuo HWV 365 (1712)
___Larghetto
___Allegro
___Larghetto
___A tempo di Gavotta
___Allegro