AROUND EXTREME GUITAR PROJECT

La chitarra protagonista assoluta del concerto organizzato dall’associazione Dissonanzen in programma sabato 11 dicembre alle ore 21 nella chiesa di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta (ingresso intero 10 euro, ridotto al disotto dei 31 anni a 5 euro).Di  scena Marco Cappelli, uno dei più interessanti e originali interpreti dello strumento a corde nel campo dell'avanguardia musicale. Classe 1965, con una solida formazione accademica alle spalle e un’intensa frequentazione della scena internazionale della musica di ricerca, il chitarrista napoletano è impegnato da tempo in un originale percorso artistico che lo vede passare con disinvoltura dalla musica scritta più rigorosa all’improvvisazione. Un percorso “trasversale” dove confluiscono le diverse esperienze con cui si è confrontato (collaborando con musicisti come Anthony Coleman, Michel Godard, Butch Morris, Mauro Pagani, Jim Pugliese, Enrico Rava, Marc Ribot, Adam Rudolph, Elliott Sharp, Giovanni Sollima, Markus Stockhausen, Cristina Zavalloni) e che sfocia in programmi capaci di gettare un ponte fra il repertorio contemporaneo di estrazione colta e la sperimentazione più radicale.
Il programma della serata si articola intorno alle composizioni per chitarra scritte nel 2003 per Marco Cappelli da musicisti appartenenti alla scena di Downtown New York che compongono l' "Extreme Guitar Project".
Da allora il chitarrista napoletano  vive a New York, dove ha avuto occasione di approfondire il suo rapporto con l' "estetica downtown", i suoi antecedenti ed i suoi epigoni, collaborando direttamente con molti dei protagonisti della scena newyorkese e battezzando piu` di un progetto musicale come leader.
Il concerto di stasera propone un riassunto di tale esperienza,  tra classici della musica americana - come Electric Counterpoint di Steve Reich - e  improvvisazioni doc.
 

11/12/2010 • 21:00 • Napoli
Basilica di Santa Maria Maggiore alla Pietrasanta